Chocolate book tag

 

 

Questo mese ho pensato di dare un tema alle mie uscite. Anche se potrà sembrare banale, il tema di questo mese è l’Amore, nell’accezione più generale del termine. E quale modo migliore di iniziare se non inondando il blog con il profumo di questo delizioso booktag?

Il Chocolate book tag nasce da un video su youtube, ma l’ho scoperto attraverso il blog La libreria di J e Bookmark Lit.

Ho scelto di modificare un po’ alcuni tipi di cioccolato per renderli più vicini ai miei gusti e ho provato a rispondere cercando fra i libri che potrebbero inserirsi meglio nel tema di questo mese.

Sperando di farvi venire voglia di cioccolato ma soprattutto di libri vi auguro buona lettura.


1. Cioccolata fondente: un libro che tratta di un argomento difficile.

Amabili resti – Alice Sebold

Ho letto questo libro a 16 anni e mi ha profondamente traumatizzata. La protagonista Susie Salmon viene stuprata e uccisa da un suo vicino di casa. Quel primo capito, che assunse una componente ancora più forte quando venni a conoscenza che l’autrice stessa aveva subito una violenza sessuale, mi ha portato a riflettere su cosa fosse veramente l’amore e cosa invece fosse il sesso, nella sua concezione più malata. Ho capito quanto a volte essere una donna sia fragile. Il libro racconta dell’amore di sé e dell’amore di un padre per la propria famiglia. Da allora non l’ho più riletto, forse oggi l’impatto sarebbe diverso. Credo di averlo incontrato nel momento giusto.

2. Cioccolato bianco: la tua lettura spensierata preferita.

Ho il tuo numero – Sophie Kinsella

Anche in un book tag precedente (se siete interessati potete leggerlo qui) avevo associato ad una lettura divertente un romanzo della Kinsella, ma non riesco a trovare risposta migliore. I primi romanzi della Kinsella sono stati per me una felice chiacchierata fra amiche, in una stanza rosa con tè e pasticcini, quando ero stanca oppure giù di morale. E anche questo romanzo non mi ha tradita:

Cosa accade se ti scippano il telefonino e tutta la tua vita è lì dentro? Ti senti persa, naturalmente. È quello che capita a Poppy, una scombinata fisioterapista prossima alle nozze con un affascinante docente universitario. Proprio quando il telefono le serve per una faccenda a dir poco urgente! Perché tra le altre cose, nel bel mezzo di una festa con le amiche ha appena perso il suo prezioso anello di fidanzamento, uno smeraldo come non ne ha mai visti nella sua intera esistenza. Poppy è nel panico, e mentre cerca affannosamente l’anello perduto cosa vede in un cestino dei rifiuti? Un cellulare nuovo di zecca che sembra aspettare proprio lei. È un attimo. Ed è suo. Non può permettersi il lusso di rimanere scollegata, non in questo momento. Ma di chi è quel telefono? E a cosa si riferiscono gli strani messaggi che riceve? Poppy non ha il tempo di farsi troppe domande. Ha un anello da ritrovare, un matrimonio da organizzare e qualche cosuccia in sospeso con i suoi futuri suoceri. Ma non sa che quel telefono e lo sconosciuto con cui si troverà a condividerlo le metteranno a soqquadro la vita…

Come tutte le altre opere dell’autrice è ricco di humor, buoni sentimenti e situazioni surreali. Come il cioccolato bianco forse è un po’ troppo dolce, ma quel primo morso è puro piacere.

3. Cioccolato al latte: un libro sponsorizzato moltissimo che non vedi l’ora di leggere.

Tony & Susan – Austin Wright
È uno dei miei 17 libri. (Se vuoi conoscere i dettagli puoi leggere qui l’articolo).

Confessa, lettore. Se un conoscente ti recapita un manoscritto ingiungendoti di leggerlo entro qualche giorno, quando vorrà incontrarti per un responso, cosa provi? Nervosismo? Fastidio? Imbarazzo? Bene, più o meno quello che prova Susan, anche perché il mittente non è una persona qualsiasi, ma il suo ex marito, e il romanzo che le ha spedito è quello che ha fantasticato di scrivere, senza riuscirci, per tutta la durata del loro matrimonio. Quindi mentre tu, lettore, puoi accampare un qualsiasi pretesto che ti impedisce di fare quanto più desidereresti al mondo, cioè leggere quel benedetto manoscritto, Susan deve sedersi, e cominciare da pagina uno. Dove si racconta di una famiglia che torna a casa nella notte, in aperta campagna. Di un sorpasso e di un controsorpasso con una macchina sconosciuta. Di uno scambio di insulti dai finestrini. Di un agguato, qualche chilometro dopo. Di una moglie e una figlia portate via da tre balordi. Di un uomo rimasto solo, che vaga alla loro ricerca in una notte che, come un incubo perfetto, sembra sempre ricominciare daccapo. Allora, lettore? Se alla fine hai ceduto anche tu, se ormai stai leggendo da sopra le spalle di Susan, devi fermarti, come lei. Fare una pausa. Cercare conforto nei suoi pensieri, nel suo sforzo di capire da dove tutto questo abbia avuto inizio. Prima o poi però, insieme a lei, dovrai ricominciare a leggere. Di alcuni fatti muti, semplici, atroci. E di una lenta, feroce, allucinata vendetta…

Spero che il libro mi conquisti tanto quanto il film.

4. Cioccolato con ripieno al caramello: nomina un libro che ti ha fatto sentire tutto coccolo dentro mentre lo stavi leggendo.

Orgoglio e Pregiudizio – Jane Austen

So che come risposta potrà sembrare un po’ banale, ma l’amore fra Darcy ed Elizabeth continua a sciogliermi il cuore. Anche se incombe l’ombra che Elizabeth si sia innamorata solo di Pemberly.

5. Kit Kat senza wafer: un libro che ti ha sorpresa.

Io prima di te – Jojo Moyes

Forse dovrei rispondere scegliendo un libro che mi ha delusa, perché ci rimarrei molto male se addentando un kit kat non trovassi una parte croccante. Rimango però fedele allo spirito della domanda e scelgo Io prima di te di Jojo Moyes. Consigliatomi da un’amica, prima di iniziarne la lettura ero molto scettica. Ritenevo infatti che fosse la solita commedia, in cui la malattia viene banalizzata e resa mero strumento per la trama. Mi sono dovuta ricredere. Sicuramente si tratta di un romanzo leggero e ricco di situazioni stereotipate, ma ha saputo emozionarmi e commuovermi. La semplicità della scrittura mi ha permesso di divorarlo quasi interamente in una notte, non riuscivo a separarmi dalle calze-ape. Ho apprezzato anche alcune scelte coraggiose.
Felice di essermi sbagliata.

6. Nutella: un libro che ti fa impazzire.

La cerimonia degli adii – Simone de Beauvoir

Questo libro mi ha fatto letteralmente impazzire perché per un lungo periodo non sono riuscita a trovarlo. Avevo già letto l’intera autobiografia della de Beauvoir, rimanendone affascinata. Eppure mi mancavano molti tasselli, perché non riuscivo a capire la vera natura del suo rapporto con Sartre.
Quando ho letto la prefazione di questo libro ho capito che il suo era vero amore: un amore fuori dai canoni borghesi, ma pur sempre amore.

Non si può raccontare, non si può scrivere, non si può pensare; si vive, e basta.

Se ancora non conoscete questa coppia della letteratura francese il 15 febbraio troverete un Pezzi d’uomo a loro dedicato.

7. Cioccolata calda con panna e scorrette d’arancia: a quale libro ti rivolgeresti per conforto?

Simple & Madama: La scintilla – Lorenza Di Sepio

In questo caso ho voluto scegliere una raccolta di strisce a fumetti: La scintilla. Simple & Madama.
In questo albo a colori si trovano piccole gioie che ci ricordano che le cose importanti sono quelle più semplici e “noiose”, che la vita è perfetta nelle sue imperfezioni e che ogni tanto ridere di se stessi aiuta. In una giornata uggiosa basta immergersi un attimo nei suoi colori per ritrovare il sorriso.

L’amore è cieco e gli amanti non possono vedere le piacevoli follie che essi commettono.

Se siete interessati a leggere la recensione più approfondita ecco a voi l’articolo.

8. Scatola di cioccolatini: Quale saga hai letto che senti sia un po’ per tutti i gusti?

 

Harry Potter – J. K. Rowling

Trovo che sia sempre difficile rispondere a queste domande. La prima serie che mi sia venuta in mente è la saga di Harry Potter.


Non sentite anche voi profumo di fave di cacao nell’aria? Ora avrei proprio voglia di tartufi di cioccolato.

Voi come avreste risposto a queste domande? Qual è la vostra tipologia di cioccolato preferita?
Mi piacerebbe poter leggere presto le vostre risposte.


Ecco i link per acquistare tutti i libri di cui vi ho parlato:

Amabili resti
Ho il tuo numero (Omnibus)
Tony & Susan
Orgoglio e pregiudizio
Io prima di te
La cerimonia degli addii-Conversazioni con Jean-Paul Sartre
La scintilla. Simple & Madama
Harry Potter. La serie completa

Comments

  1. Ciao! Sono riuscita a commentare!^^
    Vorrei aver pensato io alla domanda sulla Nutella, anche se avrei avuto tantissimi libri che rientrano nella categoria quindi sarebbe stata una risposta lunghiiiiissima…in ogni caso, bel tag!^^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *